robot tagliaerba prato sconnesso

Robot tagliaerba prato sconnesso

Oggi vi parleremo di un dubbio che accomuna tante persone e spesso diventa un importante fattore nella decisione di acquistare un robot tagliaerba ovvero la regolarità della superficie del prato.

Non tutti hanno la fortuna di vivere immersi in un meraviglioso e piattissimo prato che fa invidia ai green dei migliori campi da golf, anzi molto spesso ci capita di dover fare i conti con piccole e grandi buche lasciate come ricordino dai nostri amici a quattro zampe, o con semplici avvallamenti naturali del prato.

Insomma come si comporta un robot taglierba su un prato sconnesso? Come avrete potuto osservare sbirciando nei giardini dei vostri vicini che già ne hanno uno il robot si comportano decisamente bene, ma è opportuno fare delle precisazioni che vi aiuteranno all’acquisto. Ovviamente i piccoli avvallamenti non costituiscono un problema per nessun modello ma se il vostro prato è un prato naturale tenete in considerazione questi 3 fattori:

1° Meglio 4 ruote motrici che 2.
Anche se non sono molti in commercio, i robot tagliaerba a trazione integrale hanno prestazioni migliori sul prato sconnesso, oltre a superare pendenza maggiori.

2° Più è leggero meglio è.
All’aumentare del peso del robot aumenta anche il rischio che si possa affossare o incastrare durante il suo percorso sul prato sconnesso. Inoltre il maggior peso unito allo sconnesso si tradurrà in un peggioramento della salute della vostra erba (erba strappata).

3° Piccolo è bello.
Questa è una semplice intuizione: se il robot è molto grande o molto lungo sarà difficile che riesca a seguire le asperità del terreno. Passando sopra le buche o non seguendo l’andamento del prato rischierete che si formino zone con erba alta che possono diventare vere e proprie trappole quando le calpestate.

Per concludere vi consigliamo il prodotto che, superati i nostri test, fa al caso vostro: Rasaerba Zucchetti Ambrogio L60